Di seguito trovi le ultime barzellette inserite sul nostro sito.
Utilizzando il menù laterale puoi invece scegliere di leggere le barzellette divise a seconda degli argomenti più popolari.


Un carcerato chiede al suo compagno di cella:
"Perché sei qui, tu?"
"Eh, perché sono zoppo", spiega l'altro;
"Ma non è un reato!"
"No, ma impedisce di scappare..."
(da Stefania)

Un ragazzo meridionale che ha sempre vissuto in un tranquillo paesino di provincia sta facendo un viaggio in treno, è pallido, tremante e con l'aria agitata. Un giovanotto, nello scompartimento, gli chiede il motivo di quest'ansia.
"Eh, devo andare a lavorare a Milano, e ho una paura boia! Delinquenti, droga, sparatorie e tutte quelle cose lì".
"Tutte storie!", dice il giovanotto. "Io sono nato a Milano, ci vivo e ci lavoro da sempre e non ho mai avuto problemi!"
"Oh, che notizia confortante! Ma lei che lavoro fa a Milano?"
"Mitragliere di coda sul furgone blindato di un panettiere."


Due coniugi ogni anno vanno alla fiera, e lui ogni volta vedendo le esibizioni dei biplani acrobatici è tentato di salirci.
"Ah, Marta, come vorrei salire su quell'aereo!!!"
"Non essere sciocco, Tony, costa 10 euro, e 10 euro sono 10 euro!!!"
La scena si ripete ogni anno, finché i due sono molto anziani: "Dai, Marta, ormai io ho 81 anni, se non ci vado quest'anno non ci andrò mai più ...."
"Ah, no, non se ne parla, costa sempre 10 euro, e 10 euro sono 10 euro!"
Uno dei piloti acrobatici sente la discussione e propone ai due vecchietti:
"Sentite, voglio venirvi incontro, salite tutti e due e se riuscite a stare in silenzio non vi faccio pagare nulla, ma se dite anche solo una parola mi pagate il biglietto, 10 euro!!! Vi va bene?"
I due accettano, salgono a bordo, e il pilota inizia una serie di acrobazie, e i due zitti; allora si butta in picchiata, in volo rovesciato, fa spegnere il motore ma i due sempre zitti; fa una serie di looping, cabrate, micidiali cadute in vite e quelli non fiatano. Il pilota rinuncia a spaventarli e atterra; mentre prende terra dice al vecchietto:
"Ehi, ma siete formidabili, con tutto quello che ho fatto, neppure un grido!"
E il vecchio Tony: "Veramente quando eri in volo rovesciato e Marta è caduta fuori volevo dire qualcosa, ma 10 euro sono 10 euro!!!"

Un carceriere a un condannato a morte:
"Vuole esaudire il suo ultimo desiderio prima di morire? Una sigaretta? Del rum? Una torta?"
"No, vorrei imparare bene bene bene, ma veramente bene il cinese."

Un uomo viene processato per molestie sessuali.
Al processo il giudice chiede:
Imputato si alzi e ci racconti come sono andati i fatti.
L'uomo con modi e toni un pò effemminati dice:
"Guardi vostro onore, mi trovavo sulla spiaggia in una bellissima notte stellata e con una luna splendente nel cielo che rifletteva la sua splendida luce sul mare, quando mi giro e ti vedo arrivare lui!
Alto, biondo, tutto muscoloso, sembrava scolpito... e mentre si avvicinava i suoi lineamenti mi inebriavano, le sue spalle così possenti... le sue gambe così muscolose... mmmm... i suoi pettorali così pronunciati... con al centro una delicata peluria a forma di V che scendeva fino ad arrivare lì su quel grosso..."
Improvvisamente il giudice scatta in piedi e dopo un violento colpo di martello urla con voce tremula:
"Basta pazzaaaa, mi fai soffrireeee!!!"
(da Irineu)

Un medico, un fisico e un politico stanno discutendo su quale sia la professione più antica. Il medico dice:
"La mia professione è certamente la più antica. Quando Eva è stata creata dalla costola di Adamo, quello è stato sicuramente un fenomeno medico".
"E' vero, commenta il fisico, ma prima della creazione regnava il caos. Solo un fisico può aver fatto ordine".
"Scusate, interrompe il politico, ma chi credete abbia creato il caos?"


Un uomo si reca con una bellissima ragazza in una gioielleria. Insieme scelgono un diamante da 50.000 euro. Quando arriva il momento di pagare, estrae il suo libretto degli assegni e ne compila uno per il valore dell'acquisto.
Il commesso però lo guarda con aria preoccupata. L'uomo intuisce il suo stato d'animo e gli dice:
"So di non essere un cliente abituale ed immagino che lei si stia chiedendo se il mio assegno è coperto..."
Il commesso risponde:
"Non mi permetterei mai, ma vede... per queste cifre di solito..".
Il cliente senza farlo finire:
"Non si preoccupi! Allora facciamo così, oggi è venerdì, sono le 17 e le banche sono ormai chiuse. Tenga l'assegno ed anche il gioiello. Lunedì, all'apertura delle banche, dopo aver riscosso l'assegno, fa recapitare immediatamente il gioiello alla mia amica."
Il commesso si tranquillizza. Il lunedì successivo si reca in banca, dove però gli comunicano che l'assegno non è coperto.
Il commesso chiama subito il cliente il quale gli risponde:
"Può tranquillamente stracciare l'assegno e tenersi il diamante, ormai me la sono già portata a letto!

Un ometto incrocia un giovanotto, lo guarda dritto negli occhi e gli dice:
"CORNUTO!"
Il giovanotto abbozza e non risponde. La cosa si ripete per alcuni giorni fino a che non ne può più e chiede spiegazioni alla moglie, la quale si mostra meravigliata e gli dice di lasciar correre, si tratta sicuramente di chiecchiere di paese messe in giro da qualche stupido che non ha altro a cui pensare.
Il giorno dopo i due si incontrano di nuovo e questa volta l'ometto dice:
"CORNUTO...E SPIA!!!"
(da Macc Dany)

Una vecchietta di 90 anni si siede al parco con le gambe aperte e si gusta una fetta d'anguria. Un vigile la nota, si avvicina e le chiede cortesemente di chiudere le gambe perché ci sono i bambini che stanno giocando.
La vecchietta scocciata risponde:
Se chiudo le gambe le mosche vanno tutte sull'anguria.

Una ragazza vuole partecipare a un concorso di bellezza e si confida con la nonna, che però le sconsiglia questo tipo di manifestazioni perché poco raccomandabili. La ragazza ci pensa un po' e decide di partecipare ugualmente arrivando seconda. Ritorna dalla nonna e le dice:
"Non sono arrivata prima per un pelo!"
E l'esperta e maliziosa vecchina:
"Lo sapevo che ti avrebbero contato anche quelli..."
(da Enzo)


Una donna è davanti al Pronto Soccorso in ansiosa attesa. Ad un tratto sente urlare:
"LA STIAMO PERDENDO, LA STIAMO PERDENDO!
Allarmata chiede ad un infermiere
"Scusi, ho mia figlia in sala medica... ma che sta succedendo? Sento urlare 'la stiamo perdendo, la stiamo perdendo'"
L'infermiere preoccupato risponde:
"Sta succedendo una cosa gravissima, il televisore si è rotto e stiamo perdendo la partita dei mondiali!"
(da Paco)

Due amici al bar si raccontano sempre le loro avventure amorose, uno dei due è molto intraprendente, l'alto invece si fa sfuggire tutte le occasioni.
"Sai Gianni, questa volta anche io ho qualcosa da raccontare".
"Non ci credo, tu ti fai sfuggire tutte le occasioni."
"No, questa volta no, infatti ieri sera ad una festa, una ragazza bellissima mi ha offerto da bere e poi mi ha invitato a casa sua, arrivati lì, mi fa accomodare sul divano e si allontana per andare in un'altra stanza. Quando ritorna è completamente nuda. Si siede sulle mie ginocchia e comincia ad accarezzarmi e baciarmi dappertutto."
"Benissimo, questa non potevi lasciartela sfuggire."
"Infatti, a quel punto ho pensato a quello che mi dici sempre tu e mi sono detto 'Questa occasione non posso proprio farmela scappare!".
"E quindi cosa hai fatto?"
"Mi sono fatto coraggio e mi sono fatto dare il suo numero di telefono."

Dallo psichiatra si presenta un contadino tutto agitato:
"Do-do-dottore, sono stressato."
"Mi dica, cosa fa durante il giorno?"
"Cu-cu-curo le galline!"
"Bene, non mi sembra un'attività particolarmente stressante."
"So-so-sono 8000!"
"Sì, sono tante, ma mi spieghi nel dettaglio cosa fa durante il giorno."
"Al mattino dico: co-co-co e le galline escono in cortile a beccare il mangime, a mezzogiorno mi mangio un panino e la sera dico pio-pio-pio e le galline rientrano nei pollai."
"Mi perdoni, ma non capisco dove sia la parte stressante."
"C'è u-u-una gallina c-c-che ce l'ha con me!"
"Perché, cosa le fa questa gallina?"
"No-no-non rientra."
"E lei cosa fa?"
"Mi arrabbio e dico: mi hai rotto i co-co-co... e così escono fuori tutte le altre galline."
(da Tatiana)


In un paesino montano del lombardo c'è solo un toro, di proprietà di un contadino, e tutti devono pagare questo contadino per far coprire le loro vacche dal toro. Un giorno, in consiglio comunale, si vota per comprare il toro del contadino e farne un bene pubblico. Tirando il prezzo per giorni, riescono alla fine a comprare il toro dal contadino, ma quando si tratta di montar vacche, il toro non fa nulla... zero.
Disperati, i contadini e il sindaco vanno dal vecchio padrone del toro e gli chiedono come mai non copre le vacche. Questi se ne va a vedere il toro, e lo trova nel suo recinto che bruca tranquillo.
"Ue', toro" gli dice "Perché non fai più il tuo dovere?"
E il toro gli fa:
"Ue', pirla, adesso ho il posto fisso, sono impiegato comunale!"

Un signore giunto all'età pensionabile si reca all'INPS per fare domanda per la pensione di anzianità. La donna allo sportello gli chiede di mostrare la Carta d'Identità per verificare la sua età. Il signore guarda in tasca e realizza di aver dimenticato il documento a casa. Dispiaciuto e contrariato per il fatto, lo fa presente all'impiegata dicendole:
"Dovrò andare a casa e ritornare successivamente."
Ma la donna accomodante gli dice:
"Si sbottoni la camicia."
Così apre la camicia rivelando il suo torace ricoperto di peli bianchi. La donna a questo punto gli dice:
"Questo per me è sufficiente per provare che lei ha l'età giusta per la pensione" e procede a redigere la documentazione per la pensione di anzianità.
Quando fa ritorno a casa, l'uomo racconta divertito la sua esperienza alla moglie, la quale risponde:
"Avresti dovuto sbottonarti anche i calzoni, ti avrebbero dato anche la pensione di invalidità!!!"

Il sindaco di Napoli, per incentivare l'uso della cintura di sicurezza, promette un premio in denaro al primo cittadino che viene 'beccato' a guidare con la cintura.
Primo giorno di sperimentazione... la polizia municipale ferma una macchina dove tutti gli occupanti indossano la cintura di sicurezza, l'agente incredulo si complimenta con l'autista:
"Signore lei ha vinto un premio in denaro cosa farà con questi soldi?"
L'autista:
"Marescia' 'a verità? M'accatto 'a patente, ca nun 'a tengo!"
E il vigile:
"Come, lei guida senza patente???"
La moglie subito cerca di rimediare:
"Brigadie' nun 'o pensate: dice sempe fessarie quanno stà mbriaco!"
Il vigile, esterrefatto:
"Ubriaco e senza patente? Dobbiamo sequestrare la macchina!!!"
A questo punto interviene il nonno dal sedile posteriore, che dall'alto della sua esperienza esclama:
"Comanda', verite e chiùrere 'n uocchio. Nui vennimmo 'e sigarette 'e contrabbando. Arapite 'o cuofano, pigliateve doie stecche."
L'agente allibito e incredulo non sa più che pensare. Il bambino di circa dieci anni, seduto a fianco del nonno, si rivolge arrabbiato al padre:
"Papá t' 'o sto' dicenno 'a stammatina: addo' jammo cu 'sta machina arrubbata?"

Una ragazza di un piccolo paesino va a Roma e, per la prima volta in vita sua sceglie di prendere un taxi, ma le hanno raccontato che i taxi romani sono molto costosi, quindi per evitare spiacevoli sorprese, prima di salire chiede quanto costa.
Il tassista tenta di spiegare il funzionamento:
"Guardi signorina, non si può dire con precisione in anticipo perché non è una tariffa fissa, dipende dal tempo..."
Lei si guarda intorno e risponde:
"Mettiamo che resti nuvoloso, ma non si metta a piovere..."


Una donna molto bella e procace va dal ginecologo e spiega il suo problema:
"Dottore, vorrei rimanere incinta ma non ci riesco"
"Vediamo cosa si può fare - dice il dottore con un sorriso - si spogli e si sdrai sul lettino"
E lei:
"...ma veramente il bambino lo vorrei da mio marito..."

Un tizio ha un pastore tedesco un po' vivace ed esuberante, mentre il suo vicino, in una gabbietta al riparo dalle intemperie, ha un coniglietto. Una sera, tornando a casa, il padrone del cane vede che il suo caro animale ha tra i denti il coniglietto bianco. Si butta al salvataggio e tira qualche scapaccione al cane. Il coniglietto fortunatamente non sanguina, è solo un po' sporco di terra, quindi lo ripulisce, scavalca la recinzione e lo rimettere nuovamente nella gabbietta sperando che nessuno se ne accorga.
Il giorno dopo, al risveglio, vede che davanti alla casa del vicino c'è un'ambulanza e va ad informarsi.
"Signora cosa è successo ?"
"Mio marito... ha avuto un attacco cardiaco."
"Come mai?"
"Non so come spiegarglieo... due giorni fa aveva sotterrato il coniglio morto e oggi se lo è ritrovato dentro la gabbia!"

Un farmacista genovese vende per errore della stricnina al posto dell'aspirina, appena se ne accorge entra in panico, inizia a chiedere in giro e finalmente trova il modo di contattare il cliente, così lo chiama al telefono e gli spiega il disguido. A quel punto il cliente chiede:
"Scusi, ma non mi è chiaro, fra l'aspirina e la stricnina c'è qualche differenza?"
E il farmacista:
"Certamente, ci sono 2 euro di differenza!"

Un signore sta per entrare in un bar con il suo cane ma il barista lo ferma dicendogli che nel suo locale gli animali non sono ammessi.
Lui ribatte dicendo che si tratta di un cane guida, così il barista si scusa e gli offre da bere.
Mentre è seduto al tavolino a sorseggiare la sua birra, vede entrare un altro tizio con un chiuahua, così lo chiama e gli sussurra:
"Guarda che qui i cani non possono entrare, se il barista ti dice qualcosa, digli che si tratta di un cane guida".
Lui va al banco e quando il barista gli chiede gentilmente di uscire con il suo cane, lui risponde che si tratta di un cane guida.
Al che il barista meravigliato dice:
"Non è possibile che un chiuahua sia un cane guida."
E il tizio:
"Cosa?! Mi hanno dato un chiuahua???"
(da Macc Dany)


Un contadino chiama il garzone e gli dice:
"Prendi quello sgabello e vai a mungere la mucca"
Dopo un'ora il garzone non rientra, ma essendo alle prime armi è normale impiegarci un po' in più.
Dopo due ora ancora nulla ma il titolare vuole dargli fiducia.
Dopo tre ore decide di andare a controllare cosa succede e lo trova tutto sudato con il secchio vuoto e con lo sgabello in mano:
"Signore sono ore ed ore che ci provo, ma la mucca non c'è verso di farla sedere".
(da Greta)

Una signora, mentre va al lavoro a piedi, passa accanto a un negozio di animali. Fuori dalla porta c'è un pappagallo sul trespolo che le dice:
"Ehi tu, sei proprio brutta!"
La donna si arrabbia e scappa via.
La sera, per ritornare a casa, percorre la stessa strada e il pappagallo le dice di nuovo:
"Ehi, sei proprio brutta!"
La signora si arrabbia ancora di più, così entra nel negozio e minaccia il proprietario di querelarlo oppure di uccidere il pappagallo. Questi si scusa e promette che darà una lezione al pappagallo, certo che questa cosa non accadrà mai più.
Il giorno seguente la donna passa vicino al negozio e il pappagallo la chiama:
"Ehi, tu!"
Lei si ferma proprio per vedere cosa accade e dice:
"Sì, dimmi..."
E il pappagallo:
"Lo sai già!!!"
(da Ghert)

Una insegnante parla delle balene e una bambina chiede spiegazioni sulle persone inghiottite dalle balene. L'insegnante risponde che è impossibile che una balena possa ingoiare un essere umano perché, anche trattandosi di mammiferi molto grandi, hanno una gola piccola.
La bambina non contenta risponde:
"Secondo la bibbia Jonah è stato inghiottito da una balena.
Irritata, la maestra ripete:
"Questa cosa è assolutamente impossibile.
Così la bambina, indispettita, risponde:
"Allora quando andrò in paradiso lo chiederò a Jonah"
E la maestra:
"E se Jonah fosse andato all'inferno?"
E la bambina:
"Allora glielo chiederà lei".

In una caserma, il cappellano militare riceve la confessione di numerosi soldati che gli rivelano tutti la stessa cosa:
"Sono stato con la Rosina!"
Quando il cappellano si rende conto che la faccenda è troppo diffusa, decide di parlarne con il capitano, il quale raduna tutto il plotone e rivolge la temuta domanda:
"Chi è andato con la Rosina faccia un passo avanti!"
Praticamente tutti fanno un passo avanti, tranne uno che resta immobile. Il capitano allora si rivolge all'unico soldato che non si è mosso e si congratula con lui:
"Bravo! Come ti chiami?"
"Giacomo La Rosina".
(da Irineu)


Una donna va dal dermatologo e dice preoccupata:
"Dottore, da un po' di tempo è un grosso problema, ho la sensazione di avere la faccia gonfia come un Krapfen!"
"Non si preoccupi signora... penso di avere la crema giusta per lei..."

Quando Dio fece il primo svizzero era molto contento di come gli era venuto e decise di riempirlo di bei doni.
- Cosa vorresti avere? - gli chiese.
- Delle magnifiche montagne!
E Dio gliele fece. Poi gli chiese:
- Cos'altro vorresti ora?
- Dei laghi, dei freschi ruscelli e delle cascate di acqua cristallina.
E Dio glieli fece. Poi gli chiese:
- Ed ora? Cos'altro vorresti?
- Dei prati lussureggianti con delle vacche magnifiche che diano del buon latte!
Dio esaudì anche questa richiesta. Poi tornò sulla terra e chiese:
- Sei contento di tutto quello che ti ho dato?
- Sì, mio Signore!
- Come sono le vacche?
- Magnifiche!
- Ed il latte? Com'è?
- Eccellente, assaggia...
E lo svizzero diede a Dio un bicchiere di latte.
- Veramente buono! E dimmi, cos'altro vorresti?
- Due franchi e cinquanta...

Durante il banchetto di un matrimonio ebraico, Moshe si accorge di avere perso il portafoglio. Va al microfono e dice:
"Ho perduto il mio portafoglio contenente diecimila euro. A chi lo ritrovasse darò una ricompensa di trecento euro."
Si sente allora una voce dalla sala:
"Io ne offro quattrocento..."

In un tribunale l'accusa chiama il suo primo testimone alla sbarra. E' una vecchia signora conosciuta da tutti in città. L'avvocato dell'accusa chiede:
"Signora Smith, sa chi sono?"
E la signora:
"Certo, ti conosco fin da quando eri piccolo, quando scorazzavi per la città rompendo le vetrine dei negozi, tirando sassi ai cani e ai gatti. Crescendo mi hai molto deluso. Hai avuto un sacco di fidanzate tradendole tutte ed eri noto per raccontare balle a tutti. Ti credi importante, ma per me sei solo un poco di buono. Quindi, certo, ti conosco bene!"
L'avvocato della controparte gongola perché vede già vincere la causa dopo che la testimone dell'accusa si è espressa in tale maniera. Ma l'avvocato dell'accusa, anche se sconcertato dalle parole della donna, si riprende e chiede alla vecchia signora:
"E, signora Smith, invece conosce l'avvocato della difesa?"
La donna risponde subito e in modo chiaro:
"Certo che lo conosco ed è ancora meno raccomandabile di te. Lo conosco da quando era piccolo e anche lui andava in giro a fare scherzi alle vecchiette. Poi crescendo è peggiorato divenendo un piccolo delinquente: falso, imbroglione, ubriacone e bigotto. E so anche che come avvocato è una schiappa: perde tutti i suoi processi"
A questo punto il giudice chiede ai due avvocati di avvicinarsi a lui e sotto voce dice loro:
"Se per caso a uno di voi due viene in mente di chiedere alla signora Smith se mi conosce giuro che vi spedisco di filato in galera per oltraggio alla magistratura!"


Fra amici, come al solito si finisce a parlare di cose intime e ci si scambia qualche consiglio per migliorare le proprie soddisfazioni.
"Niente, Gino... con mia moglie non c'è più passione, ormai ci evitiamo e facciamo l'amore solo raramente con rapporti che non durano più di un paio di minuti..."
"Ah, mi spiace, invece io con mia moglie ho ancora un'intesa perfetta! Un'ora al giorno di rapporti fantastici!"
"Beati voi, ma avete qualche segreto?"
"Eh, ci vuole fantasia! Noi, ad esempio, giochiamo al paziente e al dottore!"
"Questo si può fare, ma tu come fai a durare un'ora?!?"
"Facilissimo. La faccio aspettare 55 minuti in sala d'attesa!"
(da Girasole)

Scoppia un incendio in un villaggio. Il parroco suona le campane. Tutti accorrono, fanno la catena con i secchi. Uno corre a telefonare. Arrivano i pompieri. Il capo pattuglia ordina:
- La scala qua, due manichette di là! Buttate giù la porta della stalla, fate uscire il bestiame!
E si accorge di un tizio, coperto con un lenzuolo bagnato che entra ed esce dalla fattoria in fiamme.
- Ehi, tu! Sei impazzito? Sta per crollare il tetto!
L'altro fa:
- Ma dentro c'è mia suocera!!!
- E perché non l'hai portata fuori subito?
- No... vado solo a rigirarla!

Un giovane monaco è appena arrivato in quello che sarà il suo monastero, il suo primo compito è quello di aiutare gli altri monaci a copiare i testi canonici. Mettendosi al lavoro nota che le copie non vengono fatte dagli originali ma da precedenti copie.
Va a parlare con il priore e gli fa notare che se viene fatto un errore, questo verrà copiato poi in tutte le copie successive aggiungendosi ad altri possibili errori. Il priore risponde:
"Eh figliuolo, ma noi abbiamo sempre fatto così! Comunque la tua osservazione è giusta. Andrò io stesso a verificare gli originali!".
E così scende nel profondo degli scantinati dove sono conservati gli originali.
Alla fine della giornata non si fa vedere. Neanche per cena, ne tutta la serata. A notte inoltrata i monaci, preoccupati, decidono di scendere per vedere cos'è successo.
Quando arrivano giù, trovano il priore che piange disperato sbattendo la testa contro un vecchissimo testo, ripetendo:
"Voto di carità!!! Non di castità!"
(da Ghert)

Il marito torna a casa dopo una giornata di lavoro e trova la casa tutta in disordine mentre la moglie è intenta a chiacchierare con le amiche.
Lei, appena lo vede, gli corre incontro sorridendo e dice:
"Amore, ho deciso che mi iscivo a Zumba con le mie amiche."
"Zumba?! ...e cos'è?"
"Fai movimento a ritmo di musica".
"Ma non puoi pulire casa con la radio accesa?"


Squilla il telefono per l'ennesima volta:
"Pronto?"
"Salve, sono di TIM, la chiamo per proporle la nostra nuova offerta commerciale."
"Mi spiace, di queste cose se ne occupa mio marito ma al momento non è in casa."
"Quando lo posso trovare?"
"Appena mi sposo glielo faccio sapere."

Due amici parlano dei loro rapporti fallimentari con le donne, uno dei due racconta:
"Le donne sono tutte uguali, pensa che la mia ragazza diceva sempre che non davo la giusta importanza al nostro rapporto, infine una sera mi ha lasciato mentre ordinavamo la pizza."
"E tu come l'hai presa."
"Prosciutto e funghi."

Una donna è a letto con l'amante quando sente aprire la porta di casa:
- Cielo... mio marito! Presto nasconditi dentro l'armadio!
Il marito entra e trova la moglie nuda sul letto...
- Ma cosa ci fai a casa? Non dovevi essere in ufficio?
- Si caro, però prima di andare in ufficio sono andata al bar a prendermi un caffè e me lo sono rovesciato addosso, così sono venuta a casa a cambiarmi!
- Bene, allora ti prendo il tailleur rosso nell'armadio!
- Noooo! Ehm... no caro grazie, mi metto questo qui verde che sta sulla sedia!
- Ma quello rosso mi piace di più...
E così dicendo apre l'armadio...
- E lei cosa ci fa qui?
- Ehm... io... io sono il falegname... la signora mi ha chiamato perché ha detto che l'armadio è pieno di tarme...
- E come mai è nudo?
- Nudo? Cavolo come mangiano 'ste tarme!!!

Un signore ubriaco esce da un bar con una gran voglia di fumare una sigaretta, raccoglie da terra qualche mozzicone e cerca della carta in cui mettere il tabacco estratto dalle cicche.
Trova un foglio di un quotidiano di quel giorno, e prima di farsi la sigarettina legge:
"Schianto mortale per un motociclista".
In quel momento un motociclista passa a tutta velocità dinanzi a lui e gli fa volare via il foglio di giornale... e lui prontamente:
"Vai, vai, che a te ti fumo domani sera..."
(da Maky)


Due amiche parlano fra loro e una confida la sua ultima esperienza per nulla entusiasmante.
"Ti ricordi che ti avevo parlato della mia ultima conquista? E' morto nel letto, un infarto proprio mentre facevamo l'amore".
"Che strano, io ho sempre sentito dire che il sesso fa bene al cuore".
"E' vero, ma non quando entra la moglie!"

Una ragazza alle sue prime esperienze, cerca un confronto con la sua migliore amica e chiede: "Tu a letto usi precauzioni?" "Certo, ho messo le sbarre per non cadere..."

Un ragazzo entra rapido in un bar e chiede: "Qual è la password del WI-FI?" "Prima devi comprare da bere." "Prendo una birra." "Alla spina?" "Va bene" "Sono sei euro" "Eccoli! Allora qual è la password del WI-FI?" "Prima devi comprare da bere. Niente spazi, tutto minuscolo".

Un ragazzo, visibilmente impacciato, incontra per la prima volta il padre della sua fidanzata, un omone con aria truce e che incute timore. Si fa coraggio e timidamente spiega il motivo di questa sua visita:
- Sono venuto a chiedere la mano di sua figlia.
- Quale? La maggiore o la minore?
- Ehm, non sapevo che sua figlia avesse una mano più grande dell'altra!


Due fidanzati sono seduti su una panchina al chiaro di luna, teneramente abbracciati.
- Non trovi, Ambrogio, che i miei occhi brillino come le stelle?
- Si cara...
- E non trovi che i miei capelli sembrino raggi di luna?
- Si, cara...
- E la mia bocca una rosa appena sbocciata?
- Si, cara...
- Oh, Ambrogio... che cose poetiche sai dirmi!

Due uomini stanno chiaccherando di cosa faranno nel fine settimana:
"Mi piacerebbe ritornare al casinò, ma non posso più andarci con mia moglie, l'ultima volta che ci siamo stati insieme me la toccavano tutti!"
"Perché, è bellissima????"
"No, è gobba."

Una ragazza racconta all'amica:
- Ieri il mio fidanzato mi ha regalato una bellissima rosa rossa prima di partire per un lungo viaggio. E poi mi ha anche detto che quando la rosa avrà perso tutti i petali, lui tornerà da me...
- Che romantico! Ma allora perché sei così triste?
- Perché è una rosa... di plastica!

Un alpinista si perde in mezzo alle montagne. Ad un tratto, dopo aver camminato per ore ed ore in mezzo a valli desolate, scorge una piccola baita. Si avvicina, bussa alla porta e si sente rispondere da un bambino:
- Chi è?
- Sono un alpinista... mi sono perso! Non c'è tuo padre?
- No... è uscito prima che entrasse la mamma!
- E la mamma allora c'è?
- No, è uscita prima che entrassi io!
- Ma voi non state mai insieme?
- No... qui no! Questo è il gabinetto!


Una fan di Antonello Venditti e di Claudio Baglioni decide di farsi tatuare la figura dei suoi idoli, una sull'inguine destro e l'altra sull'inguine sinistro. A lavoro finito però non è molto soddisfatta del risultato e inizia a discutere con il tatuatore. Dopo un leggero diverbio, quest'ultimo decide di darle la prova che il lavoro è ben eseguito chiedendo un'opiniono a una terza persona, così decide di fermare un passante e gli chiede:
"Mi scusi, saprebbe riconoscere di chi sono i volti dei tatuaggi che ho fatto sull'inguine di questa ragazza?"
Il signore, guardando attentamente, risponde:
"Guardi, quello di destra e quello di sinistra non mi ricordano niente, ma quello del centro... è di sicuro Lucio Dalla!"

"Dottore, il tranquillante che lei ha prescritto a mia moglie è formidabile. Pensi che prima era talmente tesa che non riuscivo nemmeno a fare l'amore con lei."
"E adesso?"
"Adesso ci riesce tutto il paese."

Un agricoltore si reca in città per fare acquisti per la fattoria. Come prima cosa acquista un secchio e uno sgabello. Poi, al mercato, compra due polli e un'oca. Ma dato che è arrivato in città a piedi, si chiede come può portare tutto in mano fino alla fattoria.
La venditrice gli consiglia:
"Metta lo sgabello nel secchio e tenga il tutto con la mano sinistra. Passi uno dei polli sotto l'ascella sinistra, l'altro sotto l'ascella destra e con la mano destra tenga l'oca..."
Il fattore ringrazia e si incammina.
Ad un certo punto incontra una bellissima donna che gli chiede un'indicazione stradale:
"Oh, guardi, è semplice: al quarto incrocio a destra, e poi al semaforo a sinistra... Ma se vuole conosco una scorciatoia, venga con me che l'accompagno."
"Già, sì. E come faccio a sapere che lei non vuole approfittarsi di me, spingermi contro il muro e palpare i miei meravigliosi seni?"
"Si fidi signora! Non vede come sono carico? Ho le mani impegnate, anche se volessi come potrei fare?"
"Beh... potrebbe appoggiare l'oca per terra e la copre con il secchio, appoggia sopra lo sgabello e io le terrei i polli!"


Un miliardario sessantenne entra al bar con la sua nuova mogliettina, una venticinquenne procace e minigonnata, un amico lo chiama in disparte e gli chiede:
"Mi spieghi come cavolo hai fatto a sposare una ragazza così giovane?"
"Le ho mentito sull'età"
"Cioè? Invece di dirle che hai 60 anni le hai detto che ne hai 45?".
"No, invece di dirle che ho 60 anni le ho detto che ne ho 90!"

Due amici si incontrano al bar, entrambi giù di morale e iniziano a raccontarsi le loro pene.
"Da un po' di tempo ho preso il vizio di andare con le prostitute, così ieri sera, dopo essere stato a letto con mia moglie, preso dall'abitudine le ho dato 60 euro, non ti dico la scenata che mi ha fatto..."
L'amico lo guarda sconsolato e gli dice:
"Beato te, la mia mi ha dato 20 euro di resto!"

Due famiglie si incontrano e i due padri si parlano. Uno chiede:
"Come va con tua figlia?"
L'altro:
"Ah... sono proprio felice di lei! Ha un bel lavoro, ha buoni rapporti con il capo, lui le ha comprato un'auto, un appartamento e le fa sempre regali!"
L'altro padre:
"Anche mia figlia si prostituisce, ma noi non siamo tanto felici!"

Due bambini sono seduti nella sala d'attesa di un laboratorio di analisi mediche. Uno dei due piange disperatamente.
"Ma perché piangi?", chiede l'altro.
"Perché devo fare le analisi del sangue e mi hanno detto che mi pungeranno il dito con uno spillo! Me l'ha detto mio fratello più grande!!"
Allora anche l'altro comincia a piangere e singhiozzare.
"E tu ora perché piangi?"
"Perché io devo fare le analisi delle urine!"


Un tizio poco devoto viene convinto dalla moglie ad andare a confessarsi.
"Quali sono i tuoi peccati, figliolo?" - chiede il prete.
"Ho rubato del legname da costruzione, padre" - risponde il tizio.
"E quanto ne hai preso?" - continua il prete.
"Eh, padre, ho fatto una casetta nuova al mio cane da caccia"
"Beh, non è così grave"
"Eh, padre, ma ho anche fatto un garage per la macchina di mia moglie, la mia e il trattore"
"La cosa diventa un po' più seria"
"Eh, ma oltre alla cuccia del cane ed al garage ho anche fatto una casetta di 4 camere 2 bagni soggiorno cucina e veranda per la mia famiglia"
Allora il prete sbotta:
"La cosa è grave: dovrai fare una novena"
"Non so cosa sia, padre, ma se lei ci mette il progetto io ci metto il legname!"

In confessionale, un giovane chiede al vecchio parroco:
"E' veramente peccato dormire con una ragazza?"
"Beh, dipende... comunque ti conviene stare sveglio."

Ad un comizio durante la campagna elettorale:
"Cittadini, voi sapete che i miei oppositori parlano male di me. Eppure vi assicuro che in queste tasche non è mai entrato denaro illecito..."
Una voce dal fondo della piazza:
"VESTITO NUOVO, EH?"
(da Maky)

Un uomo va al bar e chiede:
"Una birra alla spina per favore."
Il barista versa la birra e porge al cliente il boccale:
"Ma questa birra è solo schiuma!"
"Aspetti un po'! Tra poco la schiuma scomparirà, e resterà solo la birra."
Al momento di pagare il cliente chiede:
"Quanto le devo?"
"Tre euro, grazie."
Il cliente mette sul bancone una moneta da un euro e fa per andarsene ma il barista lo ferma:
"Scusi ma le ho chiesto tre euro, non uno!"
"Aspetti un po', tra poco diventeranno tre..."


Al parco c'è un uomo che gioca con diversi bambini, una donna lo vede, si avvicina e domanda curiosa:
"Sono tutti suoi?"
L'uomo sarcastico replica:
"No, lavoro in una fabbrica di preservativi e questi sono i reclami dei clienti".

In un grande centro commerciale, un uomo si avvicina ad una bellissima donna e dice:
"Ho perso mia moglie qui, al supermercato. Posso parlare con lei per qualche minuto?"
"Perché?" domanda lei meravigliata.
"Perché tutte le volte che parlo con una bella donna, mia moglie appare come per magia..."
(da Maky)

Il piccolo Marco fa visita all'amichetto Luca. Giocando, entrano nel bagno e Marco, vedendo la bilancia, fa per salirci sopra. Luca lo ferma all'ultimo momento spaventato:
"No! Non salire lì sopra!"
"Perché non posso? Cosa succede?"
"Non so dirti perché, ma tutte le volte che la mamma sale sulla bilancia, poi guarda giù e inizia a piangere!"

Una scozzese al marito:
"Caro, andiamo al cinema stasera?"
"Ma ci siamo già stati ultimamente!"
"Sì, ma adesso con l'avvento del sonoro sarà diventato più bello!"


La maestra propone un problema alla classe:
"Ci sono 30 sciatori che devono prendere l'ovovia. Ogni cabina trasporta 6 persone. Quante cabine occuperanno?"
Un bambino prontamente risponde:
"Cinque!"
La maestra domanda:
"E se gli sciatori fossero 35?"
"Si stringono..."

Un medico al paziente:
- Lei deve assolutamente smettere di fumare!
- Perché ho qualcosa ai polmoni?
- No, ogni volta che viene mi brucia il tappeto!

Un ladro blocca un vecchietta, la spinge in un vicolo e inizia a frugarle nella borsa... nel reggiseno... nelle mutande... ma non trova niente. Al che sbotta:
"Ma non hai neanche un euro!"
E la vecchietta:
"No, ma se continui ti faccio un assegno!"

Due vecchi compagni di scuola si incontrano dopo tanto tempo e nasce una certa competizione sui successi avuti:
- Dove abiti attualmente?
- Fuori Londra.
- Woow, bello, dove di preciso?
- A Pavia.


Un uomo entra dal lattaio e gli fa:
- Mi dia un chilo di latte, per cortesia.
- Ma guardi che il latte non si vende a chili!
- Ah si? Allora me ne dia un metro!

Dal medico:
"Per il suo malessere le prescrivo dieci sedute di fanghi e dieci di sabbiature."
"Dottore, ma lei è sicuro che con questa cura starò meglio?"
"Questo non lo so, ma intanto si abitua a stare sotto terra."

Un uomo va dal medico per ricevere il responso di tutte le accuratissime analisi alle quali si è dovuto sottoporre:
- Allora, dottore, cosa mi deve dire?
- Si faccia forza, purtroppo ho delle brutte notizie da darle...
- E cioè? Non mi faccia stare in ansia!
- Purtroppo non le rimane molto tempo...
- Oh mio Dio! Quanto tempo mi rimane?
- Dieci...
- Dieci cosa? Mesi? Settimane? Giorni???
Il dottore guardando l'orologio:
- Nove... otto... sette... sei...

Un carabiniere rientra a casa e trova la moglie a letto tutta sudata e ansimante che con un filo di voce gli dice:
"Corri a chiamare il medico, penso di avere un principio di infarto"
Il carabiniere si precipita subito fuori di casa ed incontra il figlioletto per le scale che gli dice:
"Papà c'è un uomo nudo nascosto nell'armadio".
Il carabiniere torna in casa, apre l'armadio e ci trova dentro il suo migliore amico, lo guarda e gli dice:
"Per la miseria, Luigi, c'è mia moglie che ha un infarto e tu ti metti qui a spaventare i bambini?"


Una mattina un fiorista va dal barbiere per un taglio di capelli. Alla fine chiede il conto ma il barbiere risponde:
"Non posso accettare denaro da lei perché questa settimana sto facendo un servizio alla comunità".
Il fiorista ringrazia della gentilezza e esce.
Il mattino successivo il barbiere trova un biglietto di ringraziamento e una dozzina di rose alla porta del suo negozio.
Più tardi un poliziotto entra per un taglio di capelli e quando chiede di pagare il barbiere risponde:
"Non posso accettare denaro da lei perché questa settimana sto facendo un servizio alla comunità".
Il poliziotto va via felice e il mattino successivo il barbiere trova un biglietto di ringraziamento e una dozzina di ciambelle alla porta del suo negozio.
Poi arriva un prete, entra anche lui per un taglio di capelli ed anche a lui il barbiere dà la stessa risposta:
"Non posso accettare denaro da lei perché questa settimana sto facendo un servizio alla comunità".
Il prete esco contento e il mattino successivo il barbiere trova un biglietto di ringraziamento e un cesto di frutta appena raccolta nell'orto della parrocchia.
Venne quindi il turno di un parlamentare che entra anche lui per un taglio di capelli e anche a lui il barbiere dà la stessa risposta:
"Non posso accettare denaro da lei perché questa settimana sto facendo un servizio alla comunità".
Il parlamentare esce e la mattina successiva, quando il barbiere va ad aprire il suo negozio, troa una dozzina di parlamentari tutti accompagnati dai rispettivi familiari e amici in fila per il taglio dei capelli.

Il 31 dicembre a mezzanotte il marito trova la moglie a letto con un altro e chiede:
"E lui chi è??!!"
E la moglie:
"E' l'ultimo dell'anno!"

Due amici si incontrano al bar, uno ha lo sguardo basso, con un bicchiere in mano, allora l'altro gli chiede:
"Gianni, ma cosa ti succede, come mai sei così giù di corda?"
"Mia moglie mi ha lasciato."
"Accidenti che notizia, ma come è successo?"
"Ha detto che non può più stare con me perché sono troppo pigro."
"E tu cosa le hai risposto?"
"Se hai il coraggio, vieni a dirmelo sul divano!"


Al mattino, in ufficio fra colleghi.
"Come mai Mario non è venuto a lavoro questa mattina?"
"Purtroppo è ricoverato in ospedale".
"Ma se lo visto ieri sera insieme a una bella bionda..."
"Infatti, l'ha visto anche la moglie!"

Suonano alla porta, il padrone di casa va ad aprire:
"Buongiorno, sono quello della disinfestazione..."
"Disinfestazione? Ah, già, devono averla chiamata i miei suoceri."
"Ok, mi dica, dove sono i parassiti?"
"Ora sono a fare la spesa, torneranno tra un'oretta!"

Il nonno si rivolge al nipote:
"Tu che sei aggiornato su questi termini moderni, spiegami un po' cos'è sto 'selfie'?"
"E' una cosa che si fa da soli, con una mano, spesso in bagno!"
"Caro nipotino mio, la tua generazione non inventato nulla, lo facevamo anche noi solo che si chiamava in un altro modo."


Un giovane si fidanza e va a dirlo al padre:
- Papà ho trovato l'amore della mia vita. Abbiamo deciso di sposarci!
- Ah sì? E chi è la fortunata?
- Giovanna, la figlia del macellaio.
- Giovanna? Uhm... figlio mio, mi dispiace, però con questa ragazza non ti puoi sposare, perché in realtà è tua sorella. Vedi... beh... io in gioventù vivevo alla grande e non mi sono mai perso le occasioni che mi capitavano. Speravo di non rivelartelo, ma ora lo devo fare. Giovanna è tua sorella...
Il giovane se ne va disperato.
Ad ogni modo, dopo otto mesi, si ripresenta dal genitore:
- Papà, ho finalmente trovato la donna della mia vita: Gina, la figlia del calzolaio.
- Gina?! Non può essere. Guarda, figliolo... non so proprio come dirtelo, ma anche lei è tua sorella. Cerca di capire, io ero giovane... tra me e tua madre era un periodo difficile e quindi...
Nuovamente disperato, il giovane lascia anche la seconda ragazza.
Tuttavia, dopo un anno e mezzo, si ripresenta ancora dal padre:
- Papà, questa volta ho trovato davvero la donna della mia vita. Amina, orfana di madre. E inoltre è di colore!
- Vedi figliolo...
- Ah, no... Un'altra volta no, eh!?!
- Figlio mio, vedi... Ero volontario della Croce Rossa, ero molto giovane e tu molto piccolo. Tua madre ed io avevamo deciso di vivere al meglio la nostra vita... Il ragazzo sconsolato scoppia a piangere e si rifugia in camera sua.
Sentendolo, la madre entra nella stanza e gli chiede perché stesse piangendo. Il giovane, tra i singhiozzi, le spiega la triste storia:
- Mamma, volevo sposarmi con Giovanna e scopro che è mia sorella, perché papà da giovane... beh, insomma. Poi incontro Gina e succede lo stesso. E perfino con Amina! Non ne posso più, mamma!
- Figlio mio... - gli risponde la madre, consolandolo - ...sposati pure con chi vuoi. Lui non è tuo padre!


Marito e moglie si stanno preparando per andare a cena fuori:
"Amore mi trovi ingrassata?"
"Tesoro mio sei sempre bellissima"
"Grazie, mi passeresti la gonna?"
"Eccola."
"Quella è la tovaglia!!!"

Un tizio vuole fare il romanticone con la ragazza:
"Simona, quando sto con te dimentico tutto."
"Ma io mi chiamo Chiara!"
"Hai visto? E tu che non mi credevi..."

Una bambina di 4 anni si avvicina al padre che sta guardando la partita steso sul divano e gli chiede:
"Papà, cos'è un uomo?"
Lui fiero di poter insegnare qualcosa alla figlia, risponde:
"E' una persona che si assume le responsabilità della sua vita, della sua casa e della sua famiglia e si prende cura di loro!"
E la piccola:
"Ho capito, da grande diventerò un uomo come la mamma"


Due amici che non si incontrano da tanto tempo, finalmente si rivedono:
"Ciao Gino, è un sacco di tempo che non ti facevi più vedere al bar, ma dov'eri finito?"
"Sono stato in coma."
"Ma beato te, vai sempre in giro!"

All'ufficio di collocamento, dopo ore di coda, finalmente arriva il turno di un giovanotto speranzoso:
"Buongiorno, cerco un lavoro".
"Certo, ce ne sono da 6 ore a 9.000 euro al mese".
"Ma sta scherzando?"
"Sì, ma ha iniziato prima lei!"

Due amiche si incontrano e una racconta all'altra:
"Hai sentito la novità? Marta e Franco divorziano!"
"Ma dai? Questa non me l'aspettavo, ma di chi è la colpa?"
"Di Franco! Pensa che un pomeriggio è rientrato un'ora prima senza avvisare..."


Un anziano signore, va dal proprio medico per un consiglio:
"Vede dottore, da un po' di tempo mi accade sempre la stessa cosa, ogni mattina, dopo essermi alzato dal letto, mi fa male la testa per mezz'ora esatta e poi mi passa, cosa potrei fare per evitare questo disagio?"
"Provi a svegliarsi mezz'ora dopo!"

In treno si incontrano nello stesso scompartimento un medico, un giudice, un vescovo e un giovane finanziere.
Il primo, vantandosi dei suoi titoli dice:
"Pensate che quando qualcuno mi rivolge la parola mi chiama Esimio Dottore".
Il secondo, ancora più spocchioso:
"Figuratevi che a me si rivolgono chiamandomi Vostro Onore".
A questo punto interviene serafico il vescovo:
"Io vengo chiamato Sua Eccellenza".
Dopo un attimo di silenzio tutti guardano il finanziere che ha ascoltato le loro affermazioni senza batter ciglio, così gli chiedono curiosi:
"E lei giovanotto, cosa ha da dire in merito?
Lui con tono distaccato li guarda e dice:
"Quando io entro in un negozio, appena mi vedono esclamano Oh Gesù!"


Una pattuglia insegue un'auto che sbanda vistosamente, una volta fermi, l'agente si avvicina al finestrino e sente subito un forte odore di vino. Con tono risoluto fa scendere il guidatore e gli dice:
"Ma lei sta guidando completamente ubriaco, mi dia immediatamente la patente!"
e il guidatore con aria tranquilla risponde:
"Ma se me l'hanno ritirata ieri i suoi colleghi, l'avete già persa?"

In aeroporto, una signora viene fermata al check-in:
"Signora, mi dispiace, ma il suo bagaglio a mano risulta essere troppo pesante, non possiamo accettarlo."
"Scusi, ma a lei cosa importa? Tanto lo devo portare io, ce la faccio benissimo!"

Un uomo sui cinquanta anni si presenta dal suo medico per un controllo.
"Dottore, mi sento stanco e stressato."
"Mi spiace dirglielo ma è arrivato a quel momento della vita in cui deve dimezzare la sua attività sessuale." "Va bene, per dimezzarla smetto di parlarne o di pensarci?"


Un tizio incontra il proprio veterinario per strada e gli dice:
"Dottore, domani le mando la mia vecchia cagna con mia moglie. Le somministri un potente veleno, ma mi raccomando, non la faccia soffrire!"
"D'accordo... ma poi la cagna la sa ritrovare la strada da sola?"

In ospedale, dopo un intervento chirurgico, la moglie dell'ammalato decide di chiedere maggiori informazioni al medico che l'ha operato:
"Dottore, come sta mio marito?"
"Il paziente è vigile."
"Veramente fa lo spazzino, ma io volevo sapere come sta..."

Tre anni fa sono andato in vacanza in Grecia e mia moglie è rimasta incinta.
Due anni fa sono andato in vacanza a Parigi e mia moglie è rimasta incinta.
L'estate scorsa sono andato in vacanza in Spagna e mia moglie è rimasta incinta.
Ho deciso... il prossimo anno la porto con me!


Mentre sto per entrare nel centro commerciale, si avvicina una zingara e mi dice:
"Prendi questo, porta fortuna te!"
Io ringrazio, quando sto per andarmene lei incalza:
"Dare tu qualcosa me, io avere 4 figli..."
E io:
"Prendi questo, ti porterà fortuna!"

In stazione incontro un cingalese:
"Amigo, compra ombrelo!"
"Ma non sta piovendo, cosa me ne faccio di un ombrello?"
"Tu compri carta quando stai cagando?"
...ne ho presi due...

Al ristorante, una signora chiama il cameriere e dice:
"Mi scusi, ho ordinato gli spaghetti ai frutti di mare, ho aperto una cozza ma il frutto dentro non c'era."
Il cameriere, un po' imbarazzato, per cavarsi dai guai osserva:
"Certo signora, è logico, se lei prende i tagliolini dello chef, mica trova lo chef nel suo piatto.
A questo punto la signora, che si sente presa in giro, risponde prontamente:
"Lei ha perfettamente ragione, infatti ieri ho mangiato gli spaghetti alla puttanesca ma sua madre dentro non c'era!"

L'appuntato va dal maresciallo e gli comunica che sta meditando di congedarsi per dedicarsi ad altro.
"Appuntato, questa è una scelta importante, forse è meglio riflettere con più attenzione."
"E' vero maresciallo, ma ieri mi hanno comunicato che ho ereditato un terreno di 10 ettari tutto coltivato a viti"
"Caspita, questa è una notizia favolosa, e ora con tutte quelle viti cosa pensi di farci?"
"Mah... pensavo di aprire un ferramenta."


Siamo in pieno inverno, un camionista alla guida del suo mezzo arriva ad un semaforo, si ferma, viene affiancato da un'auto guidata da una bionda che gli urla dal finestrino:
"Guardi che sta perdendo il carico!"
In quel momento scatta il verde ed entrambi ripartono.
Al semaforo successivo il nostro camionista si ferma e la bionda sempre più agitata urla di più per farsi sentire:
"GUARDI CHE STA PERDENDO IL SUO CARICO LUNGO LA STRADA".
Scatta il verde e ripartono.
Ancora un semafono, la bionda a questo punto scende dall'auto e bussa allo sportello del camionista, lui abbassa il vetro e lei:
"Forse non mi ha capito, ma il suo camion ha qualcosa che non va, sta perdendo il carico che trasporta lungo la strada".
E il camionista un po' imbarazzato risponde:
"Questo è un camion spargisale..."

Un tizio entra in un negozio di abbigliamento e chiede al commesso:
"Buongiorno, avete camicie in questo negozio?"
"Certo signore, come la preferisce?"
"La vorrei da boscaiolo"
Che taglia?"
"Alberi"


A scuola per il primo incontro fra insegnanti e genitori:
"Buongiorno Professore, mia figlia è carente in qualche materia?"
"Solo una per la verità"
"Ah, bene, quale?"
"Quella grigia!"

Un prete, sentendosi vicino alla sua morte in un ospedale, chiede al medico di chiamare un deputato e un senatore.
In pochi minuti arrivano i due.
Il prete chiede loro di sedersi su entrambi i lati del letto. Il prete li prende per mano e rimane in silenzio.
Il deputato e il senatore erano molto commossi, ma allo stesso tempo si sentivano molto importanti per essere stati chiamati da un sacerdote al momento della sua morte.
In tale angoscia, il senatore chiede:
"Perché hai chiesto di averci al tuo fianco?"
Il prete fece uno sforzo e disse:
"Gesù è morto in mezzo a due ladroni, vorrei morire anch'io allo stesso modo."


In una villa di una famiglia facoltosa, la donna di servizio dopo tre mesi di lavoro chiede un aumento alla padrona di casa.
La signora, molto irritata dalla richiesta, inizia a fare qualche domanda:
"Maria, dimmi perché meriti un aumento? Lavori qui solamente da tre mesi e già ti permetti di fare certe richieste?"
"Signora, ci sono tre motivi per cui merito questo aumento. Il primo è che stiro meglio di lei."
"Chi lo ha detto?"
"Suo marito, signora! Il secondo motivo invece è che cucino meglio di lei."
"Che assurdità Maria, chi te l'ha detto?"
"Sempre suo marito signora. Il terzo invece è che sono meglio di lei anche nell'intimità!"
"Ma come ti permetti? Anche questo te l'ha detto mio marito???"
"No, signora! Me l'ha detto Pino, l'autista..."
"Ok, quanto vuoi di aumento?"
(da Eleonora)

Un uomo entra in camera da letto di corsa, tutto ansimante e urla alla moglie:
"Corri fuori, corri fuori che la casa sta andando a fuoco!"
A quel punto si sente una voce da dentro l'armadio:
"...salvate i mobiliiii..."


Un tizio sta viaggiando con la sua auto a 150 km all'ora. All'improvviso vede un cartello con scritto: "Rallentare: 80 km".
- E va bene... - pensa, e rallenta un po'. Dopo una trentina di km ne trova un altro con scritto: "Rallentare: 50 km".
Allora, un po' stizzito, solleva ancora un po' il piede dall'acceleratore. Percorre ancora una ventina di km e si trova davanti un altro cartello: "Rallentare: 30 km".
- Che cosa!?... Va beh, rallento altrimenti mi danno la multa - dice tra sè.
Le altre auto, nel frattempo, lo sorpassano a gran velocità e a ogni sorpasso il nostro automobilista viene coperto di insulti. Ma riesce a mantenere la calma. Dopo un po' vede un altro cartello: "Rallentare: 10km".
Il tizio, ormai all'esasperazione, rallenta ancora e continua per la sua strada per circa un'ora, finché incontra l'ennesimo cartello, sul quale è scritto a caratteri cubitali:
"BENVENUTI A RALLENTARE".

L'altra mattina alle 7.30 hanno suonato alla porta. Con un occhio chiuso e uno aperto sono andato ad aprire.
Era mia suocera, mi fa:
"Posso restare qui una settimana?"
"Certo"... e ho chiuso la porta.

Il paradiso è:
un poliziotto inglese, un cuoco francese, un tecnico tedesco, un amante italiano, il tutto organizzato dagli svizzeri.
L'inferno è:
un cuoco inglese, un tecnico francese, un poliziotto tedesco, un amante svizzero, e l'organizzazione affidata agli italiani.


Dopo 25 anni di matrimonio, ho guardato mia moglie e le ho detto:
"Cara, 25 anni fa, avevamo un piccolo appartamento, una vecchia auto, si dormiva su un divano, guardavamo la tv in bianco e nero su un televisore 10 pollici ma io dormivo con una bella e giovane bionda di 25 anni.
Ora abbiamo una casa da 500.000 euro, una BMW da 50.000 euro, un letto ad acqua, un televisore al plasma da 50 pollici, ma io dormo con una vecchia di 50 anni".
Mia moglie è stata rapidissima nel rispondermi e mi ha detto:
"Non hai che da trovarti una giovane bionda di 25 anni ed io farò in modo che tu ti ritrovi in un piccolo appartamento con una vecchia auto e che tu dorma sul divano guardando la tv in bianco e nero da 10 pollici".
Le donne sono incredibili!!! Ti guariscono subito dalla tua crisi esistenziale...
(da Maky)

Rossi, lo so che il suo stipendio non è sufficiente per potersi sposare.
Ma un giorno me ne sarà riconoscente.
(da Mik)

Davanti ad una tomba un tale singhiozza:
- Non dovevi morire, non dovevi morire, perché sei morto...
Un passante, commosso, lo vede e domanda:
- Era vostro padre... vostra madre...
E il tale:
- No, era il primo marito di mia moglie!


Un uomo sta raccontando una cosa al suo migliore amico:
- L'altro giorno stavo in camera da letto quando mia moglie senza un minimo di preavviso, si è levata i vestiti di dosso e mi ha detto: "Fammi sentire una vera donna!"
- E tu che hai fatto?
- Mi sono levato anch'io i vestiti, li ho buttati sul letto e gli ho detto: "STIRALI!"

Un bambino protestante ritorna a casa con un occhio nero e la mamma gli chiede:
"Chi ti ha fatto quell'occhio nero?"
"Stavo giocando con Timmy O'Connell e ho raccontato delle barzellette sul Papa" spiega Jmmy.
"Ma non sapevi che gli O'Connell sono cattolici?"
"Si, lo sapevo, ma nessuno mi ha mai detto che anche il Papa è cattolico."

Un vecchietto di oltre novant'anni viene presentato al congresso della Lega Antialcoolica, e gli viene chiesto:
- Lei ha mai bevuto?
- Mai toccato un goccio d'alcool in vita mia! - risponde il vechietto.
- Ecco spiegata la sua longevità! - esclama il Segretario della Lega Antialcoolica.
- E ci dica, - gli domanda ancora il Segretario - come va la salute?
- Va benissimo!
- E la vita? Le sue giornate sono tranquille e felici?
- Tranquille proprio non direi - fa il vecchietto - perché ogni notte ritorna a casa mio padre ciucco come una spugna, e mi sveglia sempre con il baccano che combina!!!

Iscriviti alla Newsletter


...ricevi GRATIS le nostre pillole di buonumore.